Informazioni

Chivasso Rugby Club

Il Chivasso Rugby Onlus ASD è la prima società rugbistica in Italia che nasce appositamente per portare la palla ovale nel mondo del disagio e della disabilita'.
I modelli, da ricercare nella realtà anglosassone, sono principalmente quelli del Lanelli Warriors RFC e dello Swansea Gladiators, squadre gallesi che hanno puntato molto sull’inclusione di giocatori con difficoltà di apprendimento già a partire dalla metà degli anni ’90.
Le loro esperienze hanno dato vita a un grande movimento internazionale di “rugby integrato”, che ha avvicinato migliaia di ragazze e ragazzi diversamente abili allo sport di squadra, mettendoli in grado di allenarsi e di giocare con atleti “normodotati”, e – soprattutto – consentendo loro di esprimere il massimo del loro potenziale in un ambiente cosiddetto “normale”.
Il rugby, per tradizione, storia e princìpi, ha una profonda cultura di solidarietà e di rispetto che si è espressa in una costante attenzione verso tutto quello che costituisce il mondo del sociale, ragione per la quale la volontà del Chivasso Rugby è quella di agire contemporaneamente su due versanti: quello dell’handicap ma anche quello molto più vasto e articolato del disagio.

La nascita

L’idea di creare una nuova società che si occupi di rugby inclusivo è sorta originalmente da un gruppo di compagni dell’Isana Rugby Club e ha coinvolto altri amici e professionisti che già lavoravano nel campo dell’educazione, della formazione e dell’assistenza territoriale. Il Chivasso Rugby è convinto che la palla ovale sia una grande palestra di vita che deve essere messa a disposizione di quanta più gente possibile.


Colori sociali e simbolo

Il Chivasso Rugby ha deciso di fare propri i colori della Città di Chivasso, il rosso e il bianco, già adottati nella storia da molti ordini cavallereschi e assistenziali. Il simbolo rappresenta un pallone ovale che porta inscritte le due chiavi della Città su sfondo bianco-rosso: la chiave, tradizionalmente, rappresenta ciò che viene usato per aprire e per chiudere, ciò che consente dunque il passaggio, chi le possiede, possiede anche l’accesso ai mondi che esse custodiscono. Ecco perché, nella nostra intenzione, le chiavi simboleggiano il mezzo – il rugby inclusivo – che consente l’integrazione e l’interazione tra realtà differenti.
Lo stemma ufficiale del club differisce soltanto per le due spighe che abbracciano il pallone da rugby e che  testimoniano la continuità con l’Isana (che si fregiò di una spiga a quindici chicchi).

La Società

Il Club è nato il 01/07/2010 a Chivasso.

Presidente: Enrico Colzani (educatore, responsabile progetto Rugby, allenatore 1°livello FIR)
Vice-presidente: Marilena Giuliacci (psicologa)
Segretario: Daniela Benzoni
Consiglieri: Martino Corazza (insegnante e giocatore di rugby, allenatore 1°livello FIR); Fabrizio Biasin (educatore)
Siamo affiliati alla Federazione Italiana Rugby con numero 340935

Nessun commento:

Posta un commento