I precursori - Llanelli Warriors e Swansea Gladiators

Gli Swansea Gladiators e i Llanelli Warriors sono i precursori del rugby integrato, coloro che per primi hanno allargato fino al massimo il concetto di “sport per tutti”.

I Warriors sono una squadra gallese di rugby che include, nelle sue fila e nelle sue strutture, diversi giocatori con learning disabilities.
La squadra è stata creata nel 1995 per rappresentare il HEOL Goffa SAC, un centro diurno per persone con difficoltà di apprendimento. Alcuni degli operatori del centro avevano già giocato in una squadra simile a Swansea, e lanciarono una sfida al HEOL Goffa SAC: creare una loro squadra.
Quindi, attingendo alla storica rivalità che – nel Galles occidentale – vede contrapporsi le due città, i West Wales Warriors sfidarono gli Swansea Harlequnins (che cambiarono nome poco dopo), dando vita a sfide che continuano a tutt’oggi. I Llanelli Warriors sono sponsorizzati e supportati dai Llanelli Scarlets, la franchigia gallese presente in Celtic League che rappresenta proprio il Galles occidentale.

I Gladiators, invece, sono addirittura precedenti. Nascono nel 1991 quando alcuni componenti di personale dei servizi sociali e un gruppo di adulti con difficoltà di apprendimento si sono messi insieme per valutare la possibilità di giocare a rugby: persone disabili alle quali era stato sempre detto: ‘non potete giocare a rugby a causa della vostra disabilità’, ora si sentivano dire: ‘si può giocare a causa della vostre capacità’.
Il rugby, è così diventato non solo un mezzo naturale, ma anche un sostegno per persone con difficoltà consentendo loro di partecipare ad importanti esperienze sportive insieme ai loro amici.

Fin dall’inizio il loro slogan è stato “L’amicizia attraverso lo sport” e hanno costruito il loro successo sullo sviluppo di capacità dove prima, invece, era stata accertata solo l’invalidità.

I membri del gruppo provengono da differenti ambienti ed hanno una vasta gamma di difficoltà di apprendimento, dalla sindrome di Down alla paralisi cerebrale. Alcuni hanno una disabilità sensoriale o fisica. Nel 2006 i Gladiators hanno sviluppato a pieno titolo una squadra juniores.
La squadra senior gioca un rugby con contatto pieno e mischie no-contest.
La juniores gioca una variante del rugby conosciuto come “tag rugby” [...] In armonia con lo spirito dei Gladiators adulti, la juniores è composta di bambini, con o senza disabilità.
Il coraggio e l’impegno dimostrato da questi individui nel superare la loro disabilità e prendere parte al gioco nazionale gallese rappresenta un esempio per tutti gli appassionati.


(Testi tradotti e adattati da:
http://www.swanseagladiators.co.uk/
www.pitchero.com/clubs/llanelliwarriorsrfc)

Nessun commento:

Posta un commento